Trasporto pubblico: il cittadino chiede affidabilità

Si è svolta venerdì 9 ottobre 2020, presso il salottino delle conferenze della Uil Calabria di Lamezia Terme, l’assemblea dell’Adoc Calabria. Alla riunione, voluta dalla presidente regionale Marilina Pizzonia, hanno preso parte i rappresentanti territoriali dell’Adoc di tutta la Calabria. 

Durante l’incontro, apertosi con la relazione introduttiva dalla presidente Pizzonia, si è fatto il punto sul progetto “Da cittadini a consumatori” che l’Adoc ha avviato su tutto il territorio regionale, in collaborazione con Adiconsum e Federconsumatori.

Il progetto, dopo la distribuzione del materiale informativo sul trasporto pubblico locale “Diritti in viaggio”, sta entrando nel vivo e gli operatori regionali dell’Adoc, ognuno sul proprio territorio di competenza, stanno portando avanti una campagna di sensibilizzazione dei cittadini-utenti, di approfondimento dei ritardi del settore e di raccolta delle soluzioni offerte da chi usa, quotidianamente, i mezzi pubblici per un miglioramento del servizio.

Ogni rappresentante territoriale dell’Adoc Calabria ha messo in evidenza i problemi del trasporto pubblico locale sulla provincia di competenza. Il quadro che è emerso è quello di un sistema in estremo ritardo rispetto alle esigenze dei cittadini, un servizio offerto con scarsi mezzi e, spesso, senza puntualità; di un servizio che, sovente, dimentica le aree interne e non viene incontro alle esigenze delle fasce più anziane e, quindi, più deboli della società.

Il consumatore calabrese al trasporto pubblico locale chiede affidabilità, efficienza e puntualità, cose che, nella quasi totalità delle esperienze prese in esame, non si registrano. 

Per questo l’Adoc, da sempre dalla parte dei cittadini, da sempre dalla parte di chi ha bisogno, ha deciso di dare corso al progetto “Da cittadini a consumatori” e, nello specifico, al sotto progetto “Diritti in viaggio”.

Questa attività, infatti, servirà per capire, raccogliendo le esperienze dei cittadini, degli studenti e di chi usa frequentemente i mezzi pubblici, i problemi del servizio e studiare i modi risolvere le problematiche.

Ma non solo. L’impegno nella raccolta delle segnalazioni dei disservizi da parte degli utenti sarà posta alla base di un’azione di rivendicazione nei confronti delle istituzioni competenti, al fine di ottenere un miglioramento sensibile dell’offerta.

4 pensieri riguardo “Trasporto pubblico: il cittadino chiede affidabilità

  • 13 Ottobre 2020 in 14:43
    Permalink

    Bravi complimenti

  • 13 Ottobre 2020 in 14:45
    Permalink

    Il calabrese al trasporto pubblico locale chiede affidabilità, efficienza e puntualità, cose che, nella quasi totalità delle esperienze prese in esame, non si registrano.

  • 19 Ottobre 2020 in 13:28
    Permalink

    bravi finalmente qualcuno che si occupa di vere ed effettive problematiche

  • 19 Novembre 2020 in 13:55
    Permalink

    Finalmente qualcuno da voce ad hn problema gravissimo calabrese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.